Skip to content

Cannubi Boschis Barolo 2008

 

Note di degustazione
Racconta tutta la grandezza del suolo di origine questo Barolo Cannubi Boschis Sandrone 2008, armonico ed esuberante allo stesso tempo, piacevole e ricco di personalità.


Nel calice, prevale il colore granato intenso, reso più elegante da delicati riflessi arancione.


Al naso, il profumo regala sentori decisi e complessi: prima di tutto le note floreali come la rosa essiccata e le erbe aromatiche; poi quelle fruttate come la confettura di fragole e i frutti secchi come le mandorle. Dopo le spezie dolci, la vaniglia, la liquirizia e la noce moscata, giungono i morbidi sentori eterei.


In bocca, il vino si fa caldo e avvolgente, proiettato verso la migliore armonia. Regna ancora una sottile contrapposizione tra alcol e acidità. Alla fine, il retrogusto regala nuove emozioni con i sentori armonici ed evoluti della vaniglia e ­della liquirizia.


Nel complesso è un vino a suo modo ancora giovane, ­strutturato e decisamente longevo.

 

Punteggi per l´annata 2008
Wine Advocate 95 points
Stephen Tanzer 95+ points
James Suckling 94 points
Vinous 95 points
Wine Spectator 93 points
Falstaff 99 Punkte
Gambero Rosso 3 bicchieri
Bibenda.it 5 grappolini
Vini Buoni d`Italia 4 stelle
Enogea 89 points
L'espresso 18/20 points
I Vini di Veronelli 3 stelle

 

Download scheda

 

 

Andamento dell'annata 2008
Classico, è l'aggettivo che descrive il Barolo del 2008. ­Questa annata, infatti, dal punto di vista climatico ci ha ­riportato ­indietro agli anni '70 con una primavera caratterizzata da  abbondanti precipitazioni e un'estate dove poco a poco si sono ristabilite buone condizioni climatiche permettendo di ­ottenere un'ottima maturazione e un particolare equilibrio acido/tannico.


Questa annata ha premiato le zone più vocate alla coltivazione del Nebbiolo e chi ha saputo investire in oculate operazioni colturali eseguite con tempismo e modalità adeguate.


La vendemmia si è svolta tra il 6 e il 8 ottobre.


Come spesso accade in queste situazioni il nostro grande ­vigneto ci regala delle belle sorprese che si concretizzano con il passare degli anni.

 

 

Annata

 

sibi et paucis